Mercoledì al cinema: 3 film da vedere a 2 euro (mese di aprile)

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

 

Anche questo mese torno a consigliarvi 3 film molto interessanti da poter vedere questa sera a soli 2€!

Ebbene si oggi è il secondo mercoledì del mese e potrete godervi qualsiasi film vogliate per soli 2€ in tutti i cinema aderenti all’iniziativa.

A questo link troverete invece i film consigliati del mese passato.

 

Ed ecco qui i 3 film per stasera:

 

1) Ghost in the Shell

 

Ispirato ad un anime cult degli anni 90, Ghost in the shell è un film con un’atmosfera cupa e malinconica, ambientato in una metropoli futuristica cyberpunk in stile Blade Runner. Dove ologrammi 3D, usati al posto degli odierni manifesti e televisori, invitano la gente a potenziarsi con impianti cybernetici.

Scarlet Johansson interpreta egregiamente la protagonista Mira, ovvero “l’anima / ghost” di una ragazza all’interno di un corpo cybernetico chiamato “guscio / shell”. Usata come arma senziente dovrà affrontare numerosi scontri ricchi di azione, tormentata dalla domanda se sia realmente mai esistita si lancerà alla ricerca di un terrorista hacker in grado di resettare e modificare i ricordi delle persone potenziate.

Il regista Sanders riesce a trasporre in maniera molto fedele all’anime originale tutta l’ambientazione, i personaggi, i loro caratteri e particolari fisici, la trama e il profondo messaggio sull’esistenza dell’anima.

Il film risulterà piacevole ed immersivo anche a chi non ha mai visto la versione originale o non è appassionato di anime, saprà emozionare e coinvolgere con stupore anche gli scettici che non amano le trasposizioni Hollywoodiane dei cult giapponesi.

Quindi vi consiglio nel caso in cui non l’abbiate già fatto di approfittarne e guardarlo questa sera, perché diverrà un cult da vedere assolutamente.

 

 

 

2) Elle

 

Verhoeven fa a pezzi i fondamenti stessi del discorso sociale dominante, costruendo un finto thriller che si disfa una scena dopo l’altra, fino a mostrarsi per quel che è, cioè una satira.

In Elle parte da uno stupro – è la prima scena del film – per costruire attorno alla sua protagonista, un’imprenditrice proprietaria di un’azienda di videogiochi, una rete di relazioni umane in cui praticamente nessuno rispetta il proprio ruolo e tutti si rendono ridicoli: Elle va a letto con il marito della sua migliore amica, ha una madre che vuole sposare un escort, la cognata che tradisce il figlio e partorisce un neonato mulatto, l’ex compagno che si è messo assieme a un’insegnante di yoga che confonde i suoi libri con quelli di un omonimo.

Elle a questo contesto disastrato oppone serenità e ironia, non perde mai davvero la calma, c’è una quiete buffa che dentro una storia così è già da sola rivoluzionaria.

Il film è molto interessante ed innovativo adatto a chi ha voglia di vedere qualcosa fuori dalle regole e di nuovo. L’incredibile serenità e l’ironia contrapposte a quella che ordinariamente è considerata una tragedia, creano un atmosfera irreale in grado di scavare nelle emozioni dello spettatore ribaltandone le concezioni a cui siamo abituati.

 

 

 

 

3) The Startup – accendi il tuo futuro

 

Basato su una storia realmente accaduta, il film ha come protagonista il 18enne Matteo, che, esasperato dall’ultima ingiustizia subita, decide d’inventare un social network che fa incontrare in maniera innovativa domande e offerte di lavoro. La sua creazione diventa un successo e nel giro di poco il ragazzo acquista popolarità e soldi: il mondo del business, però, si rivelerà una vera giungla e ben presto Matteo sarà costretto a prendere delle decisioni molto importanti sulla propria vita.

Il regista Alessandro D’Alatri racconta di uno Zuckeberg italiano, che si imbatterà in alleanze discutibili e amori molto diversi tra loro, tra tentazioni e ripiegamenti, cogliendo il cuore gelido e anaffettivo di questa vicenda alla "The Social Network" e adattandola all’antropologia italiana di oggi.

Film adatto a giovani che si apprestano ad affrontare università o primi lavori, in grado di donar loro nuova energia e convincerli a sbattersi per le proprie idee rivoluzionarie.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *